The e-magazine for KNX home & building control

Facciamo il punto: sommario del 2022 in KNX e prospettiva per il nuovo anno

KNXtoday augura a tutti voi un felice 2023 e, per prepararvi al nuovo anno, alcuni membri dell’Executive Board KNX presentano i momenti salienti del 2022 e le loro riflessioni sulle sfide che KNX deve affrontare oggi e le previsioni del prossimo futuro.

Franz Kammerl, Presidente, KNX Association

Per me i momenti salienti di KNX nel 2022 sono stati la finalizzazione del processo KNX IoT, il rilascio sul mercato dello stack open source e, ultima, ma non da meno, la fiera Light + Building, che ci ha offerto l’opportunità di parlare direttamente ai clienti e ai membri dopo il lungo periodo di lockdown dovuto al Covid. L’ampia portata di KNX in termini di mercati e applicazioni non è mai stato così evidente.

Nel 2023 avremo bisogno di una campagna marketing rivolta ai vantaggi di KNX IoT e all’offerta open source, con particolare attenzione al mercato della gestione energetica e alle aree di cui KNX non si è ancora occupata. Dobbiamo spiegare il concetto di IoT, le sue credenziali ambientali e di sostenibilità e il motivo per cui KNX, attore principale, possa svolgere e svolgerà un ruolo di rilievo in quest’ambito. Ciò rientra nella nostra missione continua di miglioramento e mantenimento costante dell’interoperabilità come asset chiave di KNX.

Michael Möller, Amministratore delegato, Voltus GmbH

Per me il punto saliente del 2022 è stato in assoluto la fondazione del gruppo nazionale KNX Germany. Dopo 32 anni, non saranno soltanto i costruttori organizzati nella ZVEI (l’Associazione tedesca dei produttori del settore elettrico ed elettronicon) che collaboreranno al futuro di KNX, ma tutti coloro che si uniranno all’organizzazione appena fondata.

La sfida affrontata da KNX sarà la concorrenza delle aziende leader nell’IT per l’avvento del nuovo protocollo Matter sul mercato. Dobbiamo adattarci a questa situazione. Se il mondo intende passare dai combustibili fossili all’energia rinnovabile, anche la gestione energetica è molto importante. KNX deve dimostrare di essere il migliore protocollo di comunicazione di questo settore.

Nel 2023 ci dedicheremo a rendere più rapida e pratica la parametrizzazione di uno smart building KNX per gli utenti ETS e vedremo giungere sul mercato le prime soluzioni di gestione energetica KNX. Considerando quelli che ritengo i momenti salienti del 2022, ovviamente il mio consiglio personale alla community KNX è supportare lo standard KNX unendosi al gruppo nazionale!

Alexander Burgbacher, Amministratore delegato, Insta Gmb

Nel 2022, abbiamo visto crescere l’importanza dei prodotti KNX Data Secure per i progetti del mercato, in particolare negli edifici commerciali, confermando che Insta è sulla via giusta. Da un punto di vista strategico, la creazione del gruppo nazionale KNX Germany rappresenta una pietra miliare.

In termini di sfide, sarà interessante vedere le posizioni di KNX Classic e KNX IoT rispetto a Matter. In un mercato in crescita sempre più diversificato, è importante offrire specifiche, strumenti e prodotti innovativi che soddisfino le esigenze degli utenti, pur essendo sempre in linea con i requisiti di interoperabilità della base installata.

Nel 2023, prevedo che KNX si estenda a nuove applicazioni, in particolare quelle che aumentano l’efficienza energetica. Auspico inoltre un ulteriore supporto da ETS, per far sì che il cliente sfrutti facilmente le nuove funzionalità, senza barriere operative. Siamo sulla via giusta; il mercato KNX è ancora in crescita, quindi puntate al massimo, qualunque sia il vostro ruolo nella community KNX!

Jean-Christophe Krieger, Global Marketing Director KNX Solutions, Schneider Electric

Per me, i momenti salienti del 2022 sono stati quelli in cui abbiamo affrontato le principali tendenze in un’ottica futura, in particolare la cybersecurity grazie a KNX Secure, l’apertura al mondo non KNX grazie a KNX IoT e la gestione energetica.

Per quanto riguarda le sfide, sta arrivando Matter e si posizionerà accanto a KNX, che dovrà quindi mantenere il proprio vantaggio. Il software ETS deve inoltre passare alla prossima generazione per risultare ancora più semplice da usare.

Nel 2023, a seguito della EPBD (Energy Performance of Buildings Directive) [Direttiva sulla prestazione energetica nell’edilizia] per gli edifici commerciali, oltre alla continua crisi energetica, l’attenzione sarà rivolta in particolare alla gestione energetica e apprezzo il ruolo di KNX in quest’ambito. La base KNX installata presenterà molte opportunità commerciali, insieme alle specifiche dei nuovi edifici. Oltre a questo, la cybersecurity diventerà un must.


Dr.-Ing. Thomas Weinzierl, CEO, Weinzierl Engineering GmbH

Per me i momenti salienti del 2022 sono stati rappresentati dai progressi significativi di KNX Secure, con molti dispositivi ora sul mercato. Un altro è stata la transizioni da ETS5 a ETS6, un progresso importante. C’è ancora spazio di miglioramento in termini di commissioning efficiente di un impianto KNX e il tempo necessario a impostare un’installazione è stato ridotto.

Per il 2023, prevedo che il mercato KNX continuerà a crescere, mentre emergeranno nuovi mercati, come l’India. Il mio consiglio per la community KNX è scoprire le nuove potenzialità di KNX. Per esempio, KNX RF offre molte opportunità per impianti flessibili e KNX Secure sarà un must in quanto la sicurezza è diventata un’esigenza diffusa negli edifici nuovi nel prossimo futuro.

Condividi su facebook
Share
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su linkedin
Share

SPONSORS

All in one: Meteodata weather station


All in one: Meteodata weather station
Efficient blind controls, smart sun position tracking and convenient glare protection – the KNX Meteodata weather station from Theben incorporates a ...