The e-magazine for KNX home & building control

ETS6: le nuove funzionalità che migliorano l’esperienza dell’utente

Michael Critchfield analizza come ETS6 abbia rivoluzionato la messa in servizio di KNX e come le nuove caratteristiche aiutino a migliorare l’esperienza dell’utente.

ETS (Engineering Tool Software) è l’unico strumento necessario per la messa in servizio di impianti KNX per un partner KNX. Il software è sviluppato dall’Associazione KNX con aggiornamenti gratuiti disponibili ogni pochi mesi. Offre compatibilità con oltre 30 anni di installazioni KNX e oltre 8000 dispositivi KNX certificati, e rimane sempre dinamico con aggiunte come KNX Secure; inoltre è stato appena esteso per supportare l’ultima aggiunta allo standard, KNX IoT.

ETS6

ETS6 è stato rilasciato nel 2021 e ha rivoluzionato in molti modi il modo in cui KNX viene messo in servizio. Il progetto KNX gioca un ruolo fondamentale nella gestione di un impianto KNX e con ETS6 sono state introdotte diverse funzioni utili per ottenere rapidamente una panoramica dei progetti attivi e garantire che rimangano al sicuro con la modalità di collaborazione archivio e le cartelle collegate.

Con i miglioramenti apportati ai workflow di KNX Secure in ETS6, è diventato significativamente più veloce proteggere e criptare la comunicazione dei bus e proteggere un’installazione da attacchi informatici.

ETS6 Rende semplice il confronto tra progetti KNX.
L’archivio ETS6 in modalità collaborazione mostra lo stato di sincronizzazione.

Le ultime aggiunte allo standard KNX, come KNX RF Multi e KNX IoT, sono state ovviamente aggiunte anche all’ETS6 e forniscono ai Partner KNX una scelta sempre più ampia per soddisfare le esigenze di qualsiasi progetto. Entrambe le aggiunte rappresentano uno standard di comunicazione wireless e possono essere scelte in base ai criteri del progetto. ETS gestisce questi standard come diversi tipi di supporto e sono tutti pienamente compatibili con il noto KNX Twisted Pair. La gamma di prodotti per tutti è in continua crescita grazie ai nostri +500 membri KNX.

In passato i nostri partner KNX erano abituati a selezionare interfacce specifiche (USB o IP) da collegare all’impianto KNX, in alcuni casi dovevano modificare manualmente le tabelle di filtro per gli accoppiatori topologici e, una volta installato il tutto, dovevano attivare la modalità di programmazione su ogni singolo dispositivo KNX per assegnare i loro indirizzi individuali. Ora tutto questo è stato semplificato: ETS6 offre una selezione automatica delle interfacce e sceglie l’interfaccia bus ideale a seconda della situazione. Invece di modificare manualmente le tabelle di filtro, ETS ora permette le cosiddette Associazioni sui tunnel di interfaccia.

Utilizzando queste Associazioni, ETS riesce a gestire le tabelle filtro in modo automatico, anche per la Visualizzazione. E poiché sempre più prodotti KNX vengono spediti con un numero di serie unico, specialmente con KNX Secure in aumento, ETS6 ora potrà assegnare indirizzi individuali dopo aver identificato automaticamente il dispositivo KNX giusto. a seconda del progetto, questo può risultare in un immenso risparmio di tempo.

KNX e quindi anche ETS sono sempre dinamici. Fin dai primi giorni dell’ETS, il collegamento dei dispositivi è stato ottenuto grazie al collegamento dei singoli indirizzi di gruppo agli oggetti. L’Associazione KNX sta lavorando a un nuovo modello per astrarre dalla vista degli indirizzi di gruppo. Le opzioni esistenti continueranno a consentire la sofisticata personalizzazione possibile oggi, ma in futuro sarà disponibile un modo più rapido per collegare più oggetti contemporaneamente, per un’ampia selezione di funzioni di costruzione, chiamato Smart Linking.

Il collegamento intelligente Smart Linking fornirà un modo più rapido per collegare più oggetti in una futura versione di ETS.

Oggi stiamo assistendo agli inizi di KNX IoT. Per i Partner KNX il messaggio è chiaro: i dispositivi KNX IoT si comportano come qualsiasi altro dispositivo KNX in ETS. Per la progettazione, KNX IoT è sicuro grazie a metodi ben noti e si basa su IPv6 nativo. Questo è un nuovo regno per KNX e sarà emozionante vedere che tipo di dispositivi KNX arriveranno presto sul mercato.

Vista del progetto ETS6 comprensivo di KNX IoT

Conclusione

ETS6 migliora l’esperienza dell’utente e introduce molte funzioni automatizzate. Questo permette all’utente di concentrarsi su ciò che è veramente importante: la messa in funzione di sofisticate configurazioni di automazione degli edifici, con la più grande scelta di prodotti del pianeta: +8000 prodotti di +500 produttori, tutti certificati da KNX per essere interoperabili.

La versione di settembre di ETS6 introdurrà molti miglioramenti e aggiornamenti importanti per tutti gli utenti.

Come sempre, la KNX Association è interessata ad ascoltare i suggerimenti degli utenti. Se hai una buona idea da condividere, postala utilizzando il seguente link e falla votare dagli altri utenti:

support.knx.org/hc/en-us/community/topics/200696729-ETS-Professional-feature-requests

Michael Critchfield è il Product Manager ETS dell’Associazione KNX.

www.knx.org

Condividi su facebook
Share
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su linkedin
Share

SPONSORS